Pedagogia Pratica & l’evopaed

Tramite la pedagogia pratica e l’evopaed  si può osservare e capire a quale dei 7 stadi di sviluppo si trova il cervello, e qual è il motivo che impedisce all’essere umano effettivamente di imparare. Infatti, questo concetto è stato sviluppato da Ludwig Koneberg e SilkeGramer-Rottler.

Imparare È Un Processo Lento

L’evopaed deve il suo successo alla ricerca sul cervello che negli ultimi anni ha fatto degli enormi progressi nel capire il modo in cui il nostro cervello funziona. Questa nuova conoscenza viene collegatacon la teoria scientifica di Charles Darwin (1809-1882). Dal momento del concepimento fino al 4-5 anno di vita, l’essere umano subisce uno sviluppo sia organico che motorio, che ritroviamo proprio nel modello dell’evoluzione pedagogica. Lo studio dell’evopaed si basa su studi cerebrali, che affermano che: il nostro cervello attraversa nei primi anni di vita uno sviluppo evolutivo paragonabilea quello di molti animali (pesci, anfibi, rettili, mammiferi). In ogni stadio troviamo una competenza specifica e ogni stadio ha delle caratteristiche/abilità precise.